I nostri prodotti

enaw kmu-modell

Modello PMI

La gestione energetica per le PMI:
consulenza su misura, ottimizzazione del consumo energetico e riduzione dei costi energetici a fronte di un impegno minimo.

Il vostro profilo

  • Costi energetici di oltre 20 000 franchi all’anno
  • Emissioni di CO2 inferiori a 1500 tonnellate all’anno

Continua

enaw kmu-modell

Modello energetico

La gestione energetica per i grandi consumatori di energia:
assistenza qualificata e completa per imprese caratterizzate da processi e strutture complesse; incontri regolari e scambio di esperienze nell’ambito di un gruppo del modello energetico.

Il vostro profilo

  • Costi energetici a partire da 500 000 franchi

Continua

kmu model 140px

Modello PMI

La gestione energetica per le PMI:
consulenza su misura, ottimizzazione del consumo energetico e riduzione dei costi energetici a fronte di un impegno minimo.

Il vostro profilo

  • Costi energetici di oltre 20 000 franchi all’anno
  • Emissioni di CO2 inferiori a 1500 tonnellate all’anno

Continua

energie model 140px

Modello energetico

La gestione energetica per i grandi consumatori di energia:
assistenza qualificata e completa per imprese caratterizzate da processi e strutture complesse; incontri regolari e scambio di esperienze nell’ambito di un gruppo del modello energetico.

Il vostro profilo

  • Costi energetici a partire da 500 000 franchi

Continua

blank

Novità

Purtroppo non è sempre possibile fornire informazioni in lingua italiana su tutte le novità riguardanti l’AEnEC. Vi rimandiamo pertanto alla consultazione della versione tedesca e francese.

Deutsch / Français

 

Berna, 11.07.2016 - Anche per il 2015 la statistica del CO2 indica una riduzione delle emissioni corrette in base alle condizioni atmosferiche. Il calo delle emissioni da combustibili rispetto all’anno precedente si è attestato al 2,8 per cento. Senza considerare la correzione in base alle condizioni atmosferiche, invece, le emissioni hanno registrato un aumento del 5 per cento. Le emissioni da carburanti sono diminuite del 4,3 per cento, in larga misura a causa del crollo del turismo del pieno dovuto al franco forte. Un prossimo aumento potrebbe scattare nel 2018, nel caso in cui le emissioni di CO2 da combustibili prodotte nel 2016 non risulteranno inferiori almeno del 27 per cento rispetto al valore del 1990.

Berna, 29.06.2016 - Per promuovere la produzione di energia elettrica da fonti energetiche rinnovabili e i risanamenti delle acque, a partire dal 1° gennaio 2017 i consumatori svizzeri pagheranno un supplemento di 1,5 centesimi per chilowattora (ct./kWh). È quanto ha stabilito il Consiglio federale con una revisione dell'ordinanza sull'energia. In questo modo si sfrutta il tetto massimo previsto dalla legge. Nonostante l'aumento di 0,2 ct./kWh rispetto al 2016, non sarà però possibile ridurre in modo significativo la lista d’attesa che comprende circa 40 000 impianti fotovoltaici, centrali eoliche o a biomassa. I mezzi finanziari supplementari sono destinati perlopiù a progetti che già da tempo hanno ricevuto la garanzia di un contributo. Ciò significa che non potranno più essere contemplate nuove notifiche per la rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete di energia elettrica (RIC). Continuano tuttavia ad essere versate le rimunerazioni uniche per gli impianti fotovoltaici di piccole dimensioni con potenza inferiore a 30 kW.

Berna, 16.06.2016 - Nel 2016 si svolgeranno per la settima volta gare pubbliche finalizzate al risparmio di energia elettrica nel settore industriale, dei servizi e nelle economie domestiche. I risultati della prima gara pubblica per progetti sono noti: 38 i progetti hanno ottenuto complessivamente 6,2 milioni di franchi di contributi volti a risparmiare energia elettrica per quanto possibile in modo economico e sostenibile. Il 13 giugno 2016 l'Ufficio federale dell'energia (UFE) lancerà la seconda gara pubblica per progetti.

Share to Facebook Share to Facebook Share to Google Share to Facebook

Berna, 23.03.2016 - Nella sua seduta odierna il Consiglio federale ha autorizzato la firma dell’Accordo di Parigi sulla protezione del clima, che disciplina la politica climatica internazionale dopo il 2020. Il Consiglio federale ha inoltre definito i parametri di riferimento per la politica climatica nazionale per il periodo 2021-2030. In tal senso intende modificare la legge sul CO2. La relativa consultazione sarà avviata a fine estate.

Share to Facebook Share to Facebook Share to Google Share to Facebook

La protezione climatica richiede un taglio netto delle emissioni di CO2 a livello globale. Entro il 2020, la Svizzera intende ridurre la propria quota del 20 per cento rispetto al 1990. Un obiettivo ambizioso, sancito nella legge federale sul CO2, che comporta un impegno straordinario. In tale contesto, le aziende svizzere dell’industria meccanica, elettrotecnica e metallurgica (MEM) forniscono un duplice contributo.

Share to Facebook Share to Facebook Share to Google Share to Facebook

Il lavoro pionieristico svolto da Raiffeisen Svizzera dà buoni frutti. Sono ormai più di una dozzina le agenzie locali che partecipano al modello PMI dell’AEnEC. L’impegno di ognuna contribuisce al risparmio dell’intero gruppo, che nel 2014 ha ridotto il consumo energetico del proprio parco immobiliare del 14 per cento rispetto al 2013.

Share to Facebook Share to Facebook Share to Google Share to Facebook

Agenzia dell’energia per l’economia

Ideata dall’economia
per l’economia.

Dal 2001 offriamo – nel rispetto del principio di neutralità in merito ai vettori energetici e ai prodotti – un servizio di gestione energetica a tutto tondo avvalendoci di prodotti, servizi e strumenti conformi alla norma ISO 50001, eccellenti e riconosciuti dalle autorità competenti. Per ottimizzare la gestione energetica puntiamo su misure di efficienza energetica redditizie, in grado di ridurre il consumo energetico e le emissioni di CO2 di qualunque azienda. L’AEnEC è un’organizzazione senza scopo di lucro creata dall’economia per l’economia.

Il nostro contributo alla protezione climatica

Effetti dal 2013

Il contatore indica i risparmi di energia e di CO2 conseguiti dal 01.01.2013. Quelli si aggiungono ai risparmi conseguiti nello scorso periodo, i quali rappresentano 1.4 milioni di tonnellate di CO2, 6100 GWh di efficienza energetica complessiva e 1300 GWh di elettricità.

enaw label 2013-2020 i

EnAW TUV Rheinland i

Vai all'inizio della pagina